Archive for giugno 2010

SexandH&M

29 giugno, 2010

Bologna è una strada lucida di pioggia incessante.
Bologna è un portico che ti ripara, una cartina che tieni sulla testa e che ti si scioglie tra un incrocio e l’altro.
Bologna è arte, è storia, mattoncini arancioni, torri pendenti.
Bologna è una stazione dei treni con un orologio fermo sulle 10.25.
Bologna è il mercatino della Montagnola, che – ravana ravana –  con 20 euro torni in albergo con 4 borse.
Bologna è una stanza con 5 letti sommersi di vestiti, che poi ti scambi, per trovare la combinazione giusta per la serata.
Bologna è tagliatelle al ragù e Sangiovese.
Bologna è dire “usciamo giusto per cena e non rientriamo tardissimo” e poi, ovviamente, fare le 4 di mattina.
Bologna è il Roxy Bar.
Ma non quello originale, che là adesso ci hanno aperto un negozio di elettrodomestici.
Bologna è chupiti colorati e foto con le facce da culo.
Bologna è una chiesa sconsacrata che serve mojito e caipifragola.
Bologna è brulichio, è universitari, è profumi giovani.
Bologna è un cocktail rovesciato nello stivale, che ti bagna l’unico indumento che potevi vantare asciutto. (ndr. il calzino arancione fastidio che tutti i presenti noteranno di te mentre svuoti e sgoccioli l’interno del tuo Justin pregno di alcool)
Bologna è una macchina fotografica persa e poi scandalosamente ritrovata.
Bologna è un Moment da dividere in due smozzicandolo con i denti.
Bologna è un H&M che ci rifugia da questi fradici 15 gradi fuori stagione.
Bologna è Giulia che, sbandierando una gruccia con dei terribili pantacollant si illumina e propone uno strepitoso ammazzatempo per l’oretta che ci separa dal nostro treno per il rientro.

E il sole torna di botto, se non altro, sui nostri faccioni scemi.

Weekend SexandtheCity.

18 giugno, 2010

Abbiamo cominciato anni fa prendendo un volo per Roma.
Qualche anno dopo, ci siamo concesse un weekendone a Firenze.
Domani si parte in treno per una rapida duegiorni a Bologna.

Ho il sospetto che, di questo passo, il prossimo anno al massimo caschiamo a Fossalon.
In giornata.

14 giugno, 2010

Utilissima la mia nuova ciclette.
Una nota di merito va al comodissimo sellino.
Ci sta una pila esagerata di roba da stirare.

Praticamente un genio.

12 giugno, 2010

Si dice che il dentifricio abbia delle miracolose proprietà astringenti.
Ci credo poco e, nel mentre, con il polpastrello sazio di Colgate picchietto caparbia il mento costellato di brufoli da “lapubertàèfinitadaun’eternitàmailmarchesebussaunavoltaalmese”.

A dir il vero, la cosa non avrebbe meritato neppure tutta questa attenzione, se – un secondo più tardi – non avessi deciso di togliermi le lenti a contatto.