Archive for maggio 2008

29 maggio, 2008


Ehi… qualcuno fuori ha acceso di colpo l’estate.

Annunci

Ed è subito festa

28 maggio, 2008

 

È buio.

Già da un po’.

Anche le facce degli altri sono un po’ buie, a dire il vero.

Ombrose, un po’ sbattute, con gli occhi a pesca nel cervello, bello guazzante di pensieri intrisi di pioggia.

Fine, compatta, tenace.

Un fitto traffico di nuvole che si scontra violento con l’umore di tutti e che ci mette a tacere, uno per uno.

Solo qualche imprecazione fra i denti, a tagliare l’aria di tanto in tanto, mentre un incastro del chiosco scivola, o stenta a calzare.

Qualcuno fuma la sua Marlboro light, un altro guarda il cielo di storto, un terzo invece forse lo prega, col cuore, affinchè si gonfi di vento e spazzi via quel coperchio caliginoso.

Le ragazze parlano sottovoce, poco più in là.

Le magliette sono pronte?

Con la spesa sono a posto?

Le autorizzazioni sono in ordine?

Manca qualcosa?

Concordano tutte.

Mancherà il sole.

Sembrano sconsolate.

Snervate.

Un po’ arrabbiate con questa primavera, che se la tira davvero da morire.

Ma lo spettacolo deve continuare.

Anche se il trucco rischia di sciogliersi, il sorriso deve rimanere addosso.

(come insegna QUalcuno)

 

Ma qualcosa, ad un certo punto, succede.

Uno spacco di azzurro nel cielo, qualche sprazzo di sole, qualche sguardo che si rischiara.

Dai, che, forse.

I silenzi affaticati cedono il posto a risate nuove.

L’ultimo refolo di speranza buca quel grigio minaccioso, inchiodato all’azzurra tela.

E si fa spazio e sgomita e vince.

Ed è festa.

Colorata, profumata, tiepida.

Mi arrampico sull’ossatura metallica del palco, osservo le carene vivaci dipingere ad arte la giornata, completando le finiture di una giornata non limpidissima ma innocua.

Gente festante, schiene a colori, bambini al trotto, bicchieri levati in brindisi.

Odore di motori, di gomme, di rock.

 

Click.

Non ci resta che piangere

23 maggio, 2008


Pronti tutti.

Questo l’evento.

 

Furiosi, infuriati, furibondi, furenti.

Avvampati, infuocati, infiammati, fumanti.

Indignati, adirati, adombrati, alterati.

Agitati, esasperati, risentiti, mortificati.

Imbestialiti, imbelvati, inviperiti, inferociti, imbufaliti.

Incattiviti, scalpitanti, rabbiosi, velenosi, avvelenati.

Incolleriti, adirati, stizziti, seccati, urtati.

Inalberati, spazientiti, indispettiti, inquietati, irrequieti.

Irati, irosi, iracondi, iradiddio.

Incavolati, arrabbiati, incazzatineri.

Perso controllo, lume della ragione, staffe e pazienza.
Questo il motivo.

 

Il mattino dopo

15 maggio, 2008

 

Di sangue e di inchiostro

12 maggio, 2008

 

Autoscatti

8 maggio, 2008

 

Ricorderete forse il presunto originale.

Si scopre invece ora che già un uomo, prima di lui, aveva tentato l’esperimento.

Con risultati direi anche più credibili.

 

Cose che capitano

7 maggio, 2008

Poveraccio

5 maggio, 2008

per compatirlo oltre, qui